Via Saffi, 49 01100 VITERBO     |     provinciavt@legalmail.it     |     0761 3131

Demanio idrico

Demanio idrico, Vincolo idrogeologico, Valutazione Ambientale Strategica

Settore
UNITÀ ORGANIZZATIVA COORDINAMENTO E GESTIONE AMBIENTE, TERRITORIO E DIFESA DEL SUOLO - Unità organizzativa del Settore tecnico e ambiente - Responsabile: Mario Busatto
 
Servizio
__________-coordinamento e gestione Ambiente, Territorio e Difesa del suolo
Responsabile Del Servizio
Busatto Mario - 0761 313362 - m.busatto@provincia.vt.it
 
Responsabile dell'ufficio
Busatto Mario - 0761 313362 - m.busatto@provincia.vt.it
Indirizzo
Via del Collegio - Viterbo
Telefono
0761 313342
Fax
0761 313219
nessun dipendente in questo ufficio
 
 

Attività di Supporto e staff:

 

Ing. Marcello Libriani m.libriani@provincia.vt.it tel 0761313735 (in servizio il lunedi, martedi e giovedi)

Dott. Lucia Modonesi l.modonesi@provincia.vt.it tel 0761313376

 

Norme di riferimento:

  • R.D. 523/1904;
  • Legge 37/1994.
  • L.R. 53/1998
  • D.P.R. n. 1363/59
  • Regolamento Regionale n° 3  del 15/12/2004
  • Regolamento Regionale n° 10 del 30/04/2014

Funzioni
Tutte le attività concernenti l'uso o l'interazione con gli alvei fluviali e le loro pertinenze. Nello specifico, la realizzazione di opere idrauliche all'interno delle sponde dei corsi d'acqua, la manutenzione dell'alveo, la sdemanializzazione di porzioni d'alveo, ed il controllo del territorio quale organo di polizia idraulica.
Dette funzioni sono in carico all'Ufficio Difesa Suolo  dell'Amministrazione Provinciale di Viterbo per ciò che riguarda tutto il reticolo idrografico presente sul territorio provinciale, fatta esclusione delle aste principali  individuate con DGR 5079/1999 (fiumi Tevere, Fiora,  Marta, Paglia, Mignone, Treja, Rio Vicano, Rio Filetto, Olpeta, Timone ), la cui istruttoria compete alla Regione Lazio.

La concessione di pertinenze idrauliche è il titolo concesso dall'Ufficio Demanio Idrico dell'Amministrazione Provinciale per l'utilizzo di pertinenze demaniali  idrauliche.

L'autorizzazione ai fini idraulici è l'autorizzazione che, sotto il profilo idraulico, consente di realizzare opere in alveo o in interazione con corsi d'acqua demaniali.

La sdemanializzazione di porzioni di alvei demaniali è la procedura con cui si può richiedere l'acquisto aree appartenenti al demanio idrico dello Stato (parte di alvei di corsi d'acqua demaniali). La competenza dell'istruttoria è in capo all'Agenzia del Demanio (Via Piacenza, 3 - ROMA), la quale in corso d'istruttoria richiede alla Provincia il nulla-osta ai fini idraulici (ai sensi del R.D. 523/1904) ed alla Regione  il parere geostatico-geomorfologico (ai sensi della legge 37/1994).

L'autorizzazione alla costruzione di sbarramenti aventi altezza inferiore a 15 metri e volume di invaso minore di 1.000.000 metri cubi ai sensi della legge regionale del Lazio n. 53/98. L'attività di autorizzazione e di vigilanza è regolata dal combinato disposto del R.D. 523/1904 (per le opere da realizzare tra le sponde dei corsi d'acqua) e dal D.P.R. n. 1363/59, che detta le disposizioni sulla costruzione, l'esercizio e la vigilanza delle opere di sbarramento.

Il nulla-osta per la manutenzione di corsi d'acqua è l'autorizzazione concessa dall'Ufficio Demanio Idrico dell'Amministrazione Provinciale alla pulizia degli argini ed alla risagomatura degli stessi.

Pareri su zone di attenzione individuate dai PAI è il parere volto all'approvazione di studi idraulici volti ad accertare ad accertare il livello di pericolosità sussistente nelle aree interessate da interventi di edificazione.

L'Attività di Polizia Idraulica consiste nell'espletamento di compiti di controllo del territorio, sorveglianza e ricognizione lungo i corsi d'acqua ai sensi della legge regionale del Lazio n. 53/98. All'Ufficio Demanio è possibile inviare segnalazioni-esposti su presunti abusi realizzati in alveo o nelle pertinenze idrauliche di corsi d'acqua demaniali.

  1. Autorizzazione opere idrauliche (modulistica, modalità di pagamento delle spese di istruttoria, istruzioni per la compilazione dei progetti);
  2. Autorizzazione alla realizzazione di sbarramenti (modulistica, modalità di pagamento delle spese di istruttoria, istruzioni per la compilazione dei progetti);
  3. Nulla-osta alla manutenzione di corsi d'acqua (modulistica completa delle indicazioni dei lavori che la norma riconosce come manutenzioni);
  4. Concessione di pertinenze idrauliche (modulistica ).
 
Valuta questa Pagina
stampa