Comuni della Provincia - Comune

Comune di CAPRAROLA

Stemma CAPRAROLA
Comune
CAPRAROLA
Codice Istat
12056015
Cap
01032
Indirizzo
Via F. Nicolai, 2
Telefono
0761 64901
Fax
0761 647865
E-Mail
caprarola.turismo@comune.caprarola.vt.it
PEC
comune.caprarola@anutel.it
Proloco
Via Filippo Nicolai, 2, 01032 - Tel. 0761 646157
Email : info@prolococaprarola.it - presidente@prolococaprarola.it | www.prolococaprarola.it

Adagiata a poco più di 500 metri dal livello del mare sul versante orientale dei monti Cimini, Caprarola appare sovrastata dal palazzo-fortezza costruito nel XV sec. dalla nobile e potente famiglia Farnese. Nonostante esistano tracce di insediamenti preistorici, sotto forma di palafitte presso il lago di Vico, e resti di tombe etrusco-romane in località Barco, le prime notizie su Caprarola si hanno nel 1223, e riguardano l'esistenza di una confraternita religiosa denominata “della Croce e Disciplina”. Successivamente, si ha menzione che nel 1275 feudatari del luogo fossero gli Orsini. Ma di lì a poco il potere passò alla famiglia dei prefetti Di Vico. Ciò almeno fino al 1370, anno in cui iniziò un alternarsi di periodi di dominazione anche da parte della casata dei conti Anguillara, da sempre acerrimi nemici dei Di Vico. Ritornata definitivamente a questi ultimi, Caprarola, come tutti i feudi limitrofi, nel 1435 tornò sotto la giurisdizione della Santa Sede. Cinque anni più tardi, nel 1440, il feudo venne acquistato dal conte Everso Anguillara rimanendovi fino al 1465, anno in cui il pontefice Paolo II confiscò tutti i loro beni. Verso la fine del XV sec., Caprarola venne affidata in vicariato ai Riario della Rovere, sotto il cui governo il paese cominciò a rifiorire ed a popolarsi. Tra i monumenti di straordinario interesse storico si ricondano il palazzo Farnese con gli annessi giardini all'italiana (progettato dal Vignola e affrescato da Taddeo e Federico Zuccari), la chiesa di Santa Teresa, la basilica della Madonna della Consolazione e quella di San Michele Arcangelo.

Da vedere / visitare
Strutture Culturali
Strutture Ricettive
 
Valuta questa Pagina
stampa