Capodimonte, patto territoriale
Un momento dell'incontro per la firma dell'accordo

Via libera all'accordo di pianificazione territoriale tra Provincia e Comune di Capodimonte

Il 31 marzo 2017, nella la sede di Palazzo Gentili, è stato dato il via libera all’accordo di pianificazione tra la Provincia di Viterbo ed il Comune di Capodimonte.


Insieme al sindaco Mario Fanelli, è stato siglato l’accordo, che dovrà poi essere approvato in consiglio comunale, redatto ai sensi della legge 38/99, alla presenza del vice sindaco Angela Catanesi, dell’assessore comunale Vanda Cardarelli, del consigliere delegato Massimo Ippoliti, dell’ingegner Ernesto Dello Vicario, dell’architetto Franco Zappi e del tecnico comunale Luciano Cimarello.


Conclusi i lavori della Conferenza di copianificazione, aperti lo scorso 20 marzo, è stata verificata positivamente la compatibilità del piano urbanistico comunale generale (PUCG) del Comune di Capodimonte con le previsioni del piano territoriale provinciale generale (PTPG) e degli strumenti di pianificazione territoriali o di settore, di ambito regionale o statale.


"A poco meno di un anno di distanza dall’approvazione dell’accordo di pianificazione con il Comune di Marta - sottolinea il presidente della Provincia Mauro Mazzola - siamo già al secondo piano regolatore siglato dall’Ente.


Attraverso elaborati cartografici e tecnici e nel rispetto della normativa vigente in ambito urbanistico, il piano rappresenta un importante strumento di gestione del territorio comunale che regola le attività di trasformazione urbanistica del territorio interessato.
Successivamente all’approvazione definitiva, il PUCG diventerà efficace a decorrere dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio".

 

***


(lunedì 3 aprile 2017)

 

Testo Ufficio stampa - trattamento digitale a cura dell'urp@provincia.viterbo.it

 

stampa